Selva di sogno: un bosco che nasconde città di sassi

Troverai di più nei boschi che nei libri. Gli alberi e le pietre ti insegneranno ciò che non si può imparare da maestri.
(San Bernardo)

E’ curioso come l’arte a volte nasce dal nulla e prende forma attraverso persone che poi le danno un’anima. Questo è ciò che fa Deva Manfredo, quest’uomo ha il dono di vedere la bellezza ed il potenziale che risiede nelle pietre. Continuamente alla loro ricerca, dopo averle selezionate le usa per dar vita all’arte, basandosi solamente sull’aiuto dell’equilibrio e della gravità.

Valentina-selva-di-sogno

Tonalità-sassi-Toscana

 

Leggende e simbolismo sulle pietre →
 

Nel cuore di Chiusdino, immerso nel silenzio della natura troviamo un bosco incantato: Selva di sogno. Una foresta di 8 ettari e con più di 200 opere, che attraverso un groviglio di sentieri permette al visitatore di estraniarsi dal mondo circostante e di iniziare un cammino guidato solo dall’istinto. Ciò lo porterà a toccare le principali opere dell’artista, imbattendosi in frasi che rimbomberanno nella quiete, facendone sentire ancor di più il senso e la veridicità.

Dreamwoods-selva-di-sogno-Toscana

Un viaggio interiore attraverso un bosco incantato

Appena arrivati ciò che colpisce è proprio il principio da cui comincia tutto: il suo ufficio. Dall’aspetto di una baita affiancato da una città miniaturizzata. Popolata da abitanti magici e realizzata totalmente con dei sassi, dai colori perfettamente abbinati e scelti per stupire chi li guarda, dando il benvenuto a chi crede di sapere ciò che sta per trovare.

Lillipuziano-sassi-Toscana

Davanti a noi si è aperto un bellissimo percorso di meditazione che svela il parco poco a poco. Attraverso miniature di templi, di città perdute e di civiltà antiche dove tutto acquista una nota di magia. Grazie a Lui, che con le sue mani plasma le sue opere donandogli un’anima, tanto da sembrare che respirino. Come una donna in cinta che affaticata riposa su di una poltrona o come un commensale seduto ad una tavola imbandita.

City-dreamwoods-VPP

Un crescendo di emozioni in cui è difficile spiegare ciò che si prova, dall’alternarsi nell’essere una volta giganti in una città dai colori sfumati a una volta lillipuziani dinanzi ad una torre imponente.
Un continuo gioco di forme e di colori che divertiti si rifugiano negli alberi, sotto di essi e ovunque trovino nascondiglio.
Così passeggiando si rinuncia a trovare delle spiegazioni e ci si limita a vivere quell’esperienza.

Leggi come tutto è iniziato →

I materiali che utilizza

Con l’andare del tempo anche il materiale utilizzato in origine: la pietra, ha subito un’evoluzione con l’aggiunta di nuovi: Come le città realizzate totalmente in vetro, torri da cui osservare le varie sfumature di colore delle opere ed in fine la città più grande dove nulla è lasciato al caso neanche i suoi abitanti.

Città-sassi-vetro-selva-di-sogno

La visita si conclude con l’osservazione di un’aria del bosco usata come magazzino, dove ogni tipologia di sasso viene separata e catalogata per modello e colore.

Ponte-vista-sassi

Secondo noi?

Visitare Selva di Sogno è stata un’esperienza sicuramente unica nel suo genere, dove anche le piccole cose acquisiscono un significato più grande.
Vi consigliamo un abbigliamento sportivo con scarpe adeguate. Poiché nel bosco non ci sono sentieri tracciati o battuti e se ne avete la possibilità fategli prima uno squillo.

Voi cosa ne pensate?

INFO ORARI E PREZZI SELVA DI SOGNO

C’è un’esperienza di visita o di viaggio che ti va di condividere con noi? Scrivici per email, oppure mandaci un messaggio su what’s app o fb, insomma fai come preferisci, anzi: come se fossi a casa tua, sono curiosa di scoprire cosa sai.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre − tre =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.