I murales del paese delle fiabe

Seppur Sant’Angelo di Roccalvecce è di piccole dimensioni, le sue strade sono molteplici. A fronte di ciò è stata realizzata una mappa con il percorso che permette di individuare tutti i murales nel paese delle fiabe.

I murales al momento sono 17, e una in fase di completamento:

  1. Pinocchio e il volo di Civita
  2. Il collo di bottiglie
  3. Pinocchio
  4. Pinocchio irriverente
  5. Le fate di Avalon
  6. Alice nel paese delle meraviglie
  7. C’era una volta
  8. La spada nella roccia
  9. La bambina ed il cantastorie
  10. Il libro della Giungla (in fase di completamento)
  11. Il brutto anatroccolo
  12. La Fiaba del passato
  13. Gli Gnomi dei Grimm
  14. Il Piccolo Principe
  15. Peter Pan
  16. La piccola Fiammiferaia
  17. Don Chisciotte
  18. Hansel e Gretel

Un punto di vista diverso

Crescendo tutto cambia forma e prospettiva. Quelle che fin da piccoli erano sembrate semplici fiabe con degli insegnamenti, oggi acquistano più valore nel significato che racchiudono. Quella tanto ricercata morale che il più delle volte tra i banchi di scuola non veniva colta.

Analizziamo insieme i murales di Sant’Angelo di Roccalvecce.
Oggi ai nostri trent’anni alcune fiabe le vediamo così:

Il paese delle fiabe: Pinocchio

Le riflessioni tratte sono tante e tutte differenti.

– Un lato educativo: qui vede un uomo che cerca di insegnare al figlio ciò che è giusto e ciò che è sbagliato. L’importanza della scelta, qualsiasi essa sia genererà sempre delle conseguenze nonostante le diverse situazioni che si verranno a creare.
Ci insegna che bisogna essere dei buoni figli, rispettando i propri genitori, anche quando ciò che ci viene imposto lo troviamo ingiusto. Ma soprattutto la più conosciuta: non dire le bugie. Non solo hanno le gambe corte, ma ti metteranno delle catene a cui dovrai fare sempre attenzione. La verità rende liberi, sempre.

– Un lato religioso: dove il figlio creato a immagine e somiglianza (Pinocchio), si ribella fin da subito al padre (Geppetto) per ricercare una libertà fittizia. Facendosi tentare dal diavolo (Lucignolo) verrà condotto nella città dei Balocchi dove farà emergere il peggio di sé.

– Un lato di crescita: Pinocchio rappresenta il viaggio del singolo alla conquista di sé stesso, dove ricerca la dignità dell’esser uomo attraverso il libero arbitrio. La possibilità attraverso le proprie scelte, di mettere in pratica quanto fino ad ora ci è stato insegnato. Con la possibilità di sbagliare ed imparare perché non si raggiunge nessun desiderio senza fatica.

Paese-delle-fiabe-VPP

Il brutto anatroccolo

– L’esilio della diversità: dove un gruppo di persone che formano la società, ritenendo diverso un individuo dall’aspetto differente, lo emargina attribuendogli colpe che non ha. Questo lo porta a ricercare amore nei posti sbagliati, generando il bisogno di riempire un vuoto interiore, con tutto ciò che è facilmente reperibile.

– Scoprire se stessi: spesso l’esilio che viene imposto, obbliga la persona che lo subisce a crescere e migliorarsi. Ma soprattutto porta alla scoperta di se stessi attraverso i gusti, il carattere ed il proprio aspetto esteriore che creano una personalità.

Il paese delle fiabe: Alice nel paese delle meraviglie

– Gestire la propria crescita personale: cambiando esteticamente, imparando chi si è e cosa si vuole. Anche se questa avventura dura anni e per la maggior parte dell’inizio si è confusi sulla strada da seguire. Ma tranquillo è tutto nella norma. Semplicemente continua a vivere dicendo di no a ciò che non ti va, non farti convincere, perché il più delle volte si rivela una pessima decisione.

– Scopri ciò che vuoi e perseguilo fino al raggiungimento: pensate bene a ciò che ti piace, rifletti su come perseguire quell’obbiettivo e fai di tutto per arrivarci. Non importa quanti ostacoli si porranno sul tuo cammino, perché renderanno la meta più soddisfacente.

– Sviluppa la tua identità sociale: una volta scoperto chi sei, non preoccuparti di trovare subito il tuo posto nel mondo. Assumerai diversi ruoli: figlio, fratello, fidanzato, marito cerca di capire come sei in ognuno di esso e rafforza tale personalità “sono un figlio amorevole” “un amico disponibile” ti aiuterà ad accrescere la fiducia in te stesso.

– Siamo tutti diversi: capire bene i tratti caratteriali delle persone di cui uno si circonda, permette di accettarle per ciò che sono e di creare una realtà positiva per se stessi. Una cosa fondamentale da capire è che le persone non cambiano, è vero che possono migliorare ma restano sempre chi sono. Quindi se una persona non vi piace nessuno vi obbliga a frequentarla.

 La spada nella roccia

– Credere in se stessi: ti darà la possibilità di affrontare qualsiasi situazione e di superarle al meglio.

Condividi questo testo!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.