Le Cascate del Gorello hanno come protagonista Saturno

Molte sono le leggende che aleggiano attorno alle Cascate del Gorello. Quasi tutte sviluppate in un tempo a noi lontano, ma che hanno sempre come centro la conquista del potere. Intrighi e tradimenti. Lotte e guerre. Liti tra padri e figli. Chissà perché poi questi figli devono sempre cercare di sovrastare i padri? non potrebbero semplicemente andare d’accordo? Ma bando alle ciance, veniamo a noi.

Prima di iniziare a raccontare le leggende devi sapere chi è Saturno.

Chi è il Dio Saturno?

Cerco di far chiarezza nel mio sapere, ma le prime cose che mi vengono in mente su Saturno, detto anche Crono (dai Greci) sono i film: scontro tra titani e furia dei titani. So cosa stai pensando: non centra nulla! quello non era Crono ma il Kraken. Si! lo so, lo so, mi sono confusa.

Ci sono. Saturno detto Crono era un Dio Greco che diede vita alla stirpe degli Dei Olimpici. Questo avvenne involontariamente. Infatti Crono affermò il suo potere spodestando il padre Urano dal trono e liberando i fratelli che il genitore aveva ingoiato. Così preso dalla stessa preoccupazione, divorò tutti i suoi figli finché sua moglie Era perpetrando un inganno (invece di fargli mangiare l’ultimo figlio gli diede un masso) salvò il suo ultimo figlio Zeus, che una volta cresciuto ripeté la storia del padre. Spodestò Crono dal trono e liberò i suoi fratelli.

Una volta spodestato Crono fuggì in Italia, più precisamente nel Lazio. Qui chiamato Saturno, divenne il sovrano dell’età dell’oro. Un’ epoca senza guerre e malattie, dove i campi producevano da soli il nutrimento per l’uomo e la natura era rigogliosa. Tant’é che i poeti nelle loro opere Citavano l’Italia come Terra di Saturno.

Vediamo insieme alcune delle molteplici leggende legate alle Cascate del Mulino:

Saturno riporta la pace attraverso le Cascate del Gorello

– Il Dio Saturno stanco di vedere gli umani costantemente in guerra, scagliò un fulmine che squarciò il terreno. Da questo taglio emerse una sorgente di acqua calda sulfurea chiamata Piscina sorgente.
Quest’acqua dalle proprietà prodigiose calmò gli animi degli uomini donandogli un’epoca di pace e prosperità. Governati proprio Saturno.

Le-cascate-del-mulino-saturnia- Toscana

Saturno cade dal cielo e crea le cascate di Gorello

– Giove figlio di Saturno, voleva ad ogni costo subentrare al posto del padre fra gli dei dell’Olimpo.
Questo portò i due ad uno scontro, dove Giove cercando di colpire il padre con un fulmine lo fece cadere dal cielo. Mancandolo, il fulmine squarciò il terreno da cui fuoriuscirono le acque sulfuree che salvarono Saturno.

La Dea Aurinia cambia il nome alla zona

– I Romani appena conquistarono la Maremma ribattezzarono in latino la dea Aurinia in Saturnia. La dea che faceva sgorgare delle magiche acque medicamentose.

Condividi questo testo!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.